Diritto Civile


Il Caso.it, Sez. Giurisprudenza, 23892 - pubb. 22/07/2020

Obbligo del notaio di fare le visure

Cassazione civile, sez. III, 29 Agosto 2019, n. 21775. Pres. Travaglino. Est. Scarano.


Notariato - Responsabilità - Compravendita immobiliare - Obblighi del notaio - Visure catastali ed ipotecarie - Inclusione - Espresso esonero del notaio da tale attività - Validità - Condizioni - Fattispecie



Rientra tra gli obblighi del notaio richiesto della stipulazione di un contratto di compravendita immobiliare e, in particolare, nell'obbligo di buona fede oggettiva, lo svolgimento delle attività accessorie e successive necessarie per il conseguimento del risultato voluto dalle parti ed, in particolare, il compimento delle cosiddette "visure" catastali e ipotecarie allo scopo di individuare esattamente il bene e verificarne la libertà, salvo espresso esonero del notaio da tale attività per concorde volontà delle parti, dettata da motivi di urgenza o da altre ragioni. (In applicazione del principio, la S.C. ha cassato la sentenza di merito che aveva escluso la responsabilità del notaio per il mancato acquisto del diritto di proprietà sul compendio immobiliare compravenduto per atto dal medesimo rogato, nonostante le anomalie emergenti dalle visure immobiliari impedissero di verificare con certezza la titolarità, in capo ad uno dei precedenti danti causa della parte venditrice, del diritto di proprietà sui beni venduti). (massima ufficiale)


Il testo integrale