Massimario Ragionato Fallimentare

a cura di Franco Benassi
apri l'articolo del codice

Articolo 91 ∙ (Anticipazioni delle spese dall'erario)


In generale
Natura della prenotazione a debito
Tutte le MassimeCassazione
In generale
Natura della prenotazione a debito
Prenotazione a debito e prededuzioneSpese per attività di carattere discrezionaleAnticipazione per spese processuali strettamente occorrenti Prenotazione a debito e giurisdizione delle commissioni tributarieCancellazione della prenotazione a debito e ricorso per Cassazione

Singoli casi
Azione revocatoria e prenotazione a debito
Imposta proporzionale di registroOnorari del difensore del fallimento e prenotazione a debitoConcordato fallimentare e prenotazione a debitoEnunciazione di società di fatto, prenotazione a debito e prededuzione


In generale
Natura della prenotazione a debito

Esazione - Condizione - Configurabilità della prenotazione come momento iniziale della prescrizione - Esclusione
Nel sistema della legge fallimentare, la prenotazione a debito delle tasse di bollo e dell'imposta di registro, prevista dagli artt 91 e 111 del RD 16 marzo 1942, n 267, costituisce una mera iscrizione del credito dello stato, la cui esazione resta condizionata ad un evento futuro ed incerto, cioe alla disponibilita di fondi da parte della gestione fallimentare e non ha, quindi, valore di pagamento o di adempimento dell'obbligazione tributaria. Essa, pertanto, non puo essere considerata come termine iniziale della prescrizione stabilita dallo art 136 della legge di registro. (massima ufficiale) Cassazione civile, sez. I, 28 Settembre 1970, n. 1735.